Piolets d’or 2016

Aveva cominciato ad arrampicare a 21 anni per seguire la compagna: è diventato una leggenda del grande alpinismo. Ora 69enne, Voytek Kurtyka ha ricevuto in aprile a La Grave (F) il Piolet d’Or alla carriera. Nel 1984 lo scalatore polacco si regalava una traversata del Broad Peak (8047 m) in quattro giorni con il compatriota Jerzy Kukuczka; nel 1985 si metteva in luce con la prima della parete ovest del Gasherbrum IV (7925 m), considerata una delle ascensioni più significative del XX secolo. Colui che considera l’alpinismo un’arte più che uno sport si è associato agli elvetici Erhard Loretan e Jean Troillet alle fine degli anni 1980.

Quest’anno, la giuria ha assegnato quattro Piolet d’Or in riconoscimento della prima del pilastro NNW del Talung (7348 m, Nepal; ED+, 1700 m), della prima del Gave Ding (6571 m, Nepal; ED+, 1600 m), della prima della via Light before Wisdom nel versante est del Cerro Kishtwar (6173 m, India; ED+, 1200 m) e l’apertura con Hasta las webas del pilastro NE del Cerro Riso Patron (2550 m, Cile; ED-, 1000 m). Per altre informazioni: www.piolets­dor.net

Feedback