Risanata la Spannorthütte

Dopo essere rimasta chiusa per circa un anno, sabato 30 giugno la Spannorthütte riaprirà le posrte. Davanti alla vecchia ­capanna risanata sorge ora una nuova costruzione in legno rivestita in scandole. Il numero dei posti letto passa da 36 a 40, e migliorato è anche il comfort: vi sono ­camere più piccole, due toilette a secco nella capanna, bagni separati per donne e uomini e una doccia. I due nuovi custodi, Andy Ott e Fredy Städler, e il loro team si potranno rallegrare per le più gradevoli condizioni di vita e di lavoro, con una cucina più grande e meglio attrezzata, camere e bagni propri e una maggiore affidabilità dell’approvvigionamento energetico. Questo è ora assicu­rato da una piccola centrale idroelettrica, da sei metri quadrati di moduli fotovoltaici e da batterie. Per gli interventi, la sezione Uto ha speso circa 2 milioni di franchi.

Feedback