Scialpinismo: Maude Mathys condannata per doping | Club Alpino Svizzero CAS

Scialpinismo: Maude Mathys condannata per doping

La Camera disciplinare per i casi di doping di Swiss Olympic ha riconosciuto Maude Mathys colpevole di infrazione alle norme antidoping nel settembre 2015. L’atleta vodese si è vista ritirare le quattro medaglie conquistate in occasione dei Campionati mondiali di scialpinismo 2015 a Verbier e ha coinvolto nella sua disavventura le compatriote Jennifer Fiechter e Séverine Pont Combe. Compagne della Mathys nella staffetta e nella gara a squadre ai Mondiali di Verbier, hanno perso rispettivamente una e due medaglie d’argento. L’analisi di due campioni di urina prelevati a Maude Mathys tra febbraio e marzo 2015 hanno rivelato la presenza di clomifene, una sostanza inibente degli estrogeni che figura nel­l’elenco dei prodotti vietati durante e al di fuori delle competizioni. L’atleta ne avrebbe assunto nell’ambito di un trattamento volto a favorire la gravidanza. «Ho compiuto un errore di interpretazione credendo che il mio medicamento appartenesse a una categoria autorizzata esclusivamente per le donne», ha spiegato Maude Mathys nel suo blog.

Feedback