Sophie Lavaud: il K2 ha detto no

Il K2 (8611 m) non è a caso soprannominato «montagna senza pietà», e lo scorso luglio si è rifiutato a Sophie Lavaud. Mentre la ginevrina e il suo gruppo nutrivano buone speranze di raggiungerne la vetta, pure senza ferire nessuno, il 23 luglio una valanga ha spazzato via i campi 3 e 4 distruggendo il materiale necessario all’assalto finale e, assieme ad esso, ogni speranza di conquista dei membri della spedizione, che avevano raggiunto per la prima volta il campo base il 22 giugno. Un mese prima, Sophie Lavaud aveva calcato la vetta del Makalu, il suo quinto 8000. Altre informazioni all’indirizzo www.sophielavaud.com

Feedback