TokYo 2020: L’ultima linea dritta

Gli arrampicatori svizzeri saranno presenti ai Giochi olimpici di Tokyo del 2020? Lo dovremmo sapere entro la fine dell’anno, considerando che vi sarà posto al massimo per due donne e due uomini. Su un totale di 20 posti a disposizione per ognuno dei generi, 13 saranno attribuiti nel 2019. Sette lo saranno al termine della combinata dei Mondiali di agosto a Hachiōji, in Giappone, e altri sei verranno assegnati a novembre, con i risultati del torneo di qualificazione olimpica di Tolosa in Francia, che riunirà gli arrampicatori selezionati sulla base dei rispettivi risultati nelle tre discipline in Coppa del mondo. «Dopo Hachiōji, i migliori si saranno già qualificati, il che fa presagire una competizione molto aperta a Tolosa», si rallegra Hanspeter Sigrist. Il responsabile del settore Swiss Climbing si attende inoltre un’annata 2019 palpitante, poiché sarà difficile fare dei pronostici prima del termine della stagione. Il formato della combinata olimpica, che unisce i risultati in lead, blocchi e speed, non è estraneo a questa situazione (vedi «Le Alpi» 03/2018). Cinque dei sei posti rimanenti verranno assegnati in occasione di altrettanti campionati continentali nel 2020. Uno di essi è già sin d’ora riservato al Giappone, organizzatore dei Giochi. Infine, un atleta di ogni sesso beneficerà di una wild card. Non rimane che mettersi a pronosticare!

feedback