Trovato del ghiaccio ancestrale

2,7 milioni di anni: tanto è vecchio il ghiaccio che una squadra di ricercatori ha estratto da un ghiacciaio dell’Antartico. Si tratta del primo carotaggio che racconta l’intera storia dell’era glaciale, il cosiddetto Pleistocene. Prima di quell’epoca, sulla Terra non c’erano praticamente regioni gelate. Con l’inizio dell’era glaciale, i periodi caldi e freddi cominciarono ad alternarsi a intervalli di parecchie migliaia di anni. L’ultima di queste glaciazioni terminò solo 12 000 anni fa. Al suo apice, i ghiacciai delle Alpi raggiungevano i piedi meridionali del Giura.

Gli scienziati sperano ora di trovare indizi sull’origine delle prime glaciazioni: il ghiaccio contiene infatti delle minuscole bolle d’aria che dovrebbero fornire un’idea dell’atmosfera terrestre ancestrale. Una cosa è già chiara: quando i ghiacciai cominciarono a formarsi, 2,7 milioni di anni fa, il contenuto di CO2 dell’atmosfera era nettamente inferiore a quello odierno, e cioè meno di 300 particelle per milione di molecole d’aria (ppm). Oggi si raggiungono i 400 ppm.

Feedback