C’è sempre per ognuno una montagna

Uscito per la prima volta nel 1969, questo libro è un classico della letteratura d’altura. Nel 1945 Giancarlo Bregani era poco più che un ragazzo appena uscito dagli anni oscuri della guerra. Un giorno di agosto, a quindici anni, si lasciò tentare da un paio di vecchie scarpe chiodate e da un sentiero ritto nel folto di un bosco, per raggiungere «quel mondo irto di luci e di forme, profondo di suoni inespressi, enorme per masse e per spirito». Era la montagna che gli si presentava. Fu l’inizio di una passione che non l’avrebbe più lasciato. Nel libro racconta dei suoi inizi, delle prime, semplici vie e delle prime assolute degne di ogni attenzione. Storie profonde, che parlano di paure e di soddisfazioni, di fulmini e di compagni di cordata, e di tutto quello che la montagna può regalare.

Autore

Giancarlo Bregani

Origine

Ediciclo Editore, Portogruaro (I) 2019, ISBN 978-88-6549-274-1, € 15,00

Feedback