Cieli neri | Club Alpino Svizzero CAS

Cieli neri Come l’inquinamento luminoso ci sta rubando la notte

Irene Borgna ha fatto della montagna la sua passione e con questo libro ha vinto quest’anno il Premio Mario Rigoni Stern per la letteratura multilingue delle Alpi. È raro che chi vive nel nostro mondo conosca una notte autentica dove le stelle hanno la forza di bucare la coperta nera del cielo. La luce elettrica, che ha aperto la porta a migliaia di nuove esperienze, ha inesorabilmente occupato tutto il buio impedendoci di vivere l’altra faccia del giorno. Dunque: «Dove possono andare due misantropi curiosi e un cane, con un paio di settimane a disposizione e un furgone per spostarsi agilmente nel cuore dell’Europa? Ovunque, purché lontano dalla folla.» Da qui parte la ricerca di Irene Borgna che con una mappa dei cieli neri europei si mette in viaggio verso quei luoghi che ancora resistono all’inquinamento luminoso. Dalle Alpi Marittime al Mare del Nord, a bordo di un camper, l’autrice ha compiuto un viaggio per tornare a vivere quelle tenebre che furono divise dalla luce all’inizio del mondo, per capire cosa voglia dire inquinare la notte, per raccontarci gli aspetti economici, antropologici, sociali, poetici e simbolici di quello che potremmo chiamare «uno stato d’animo in via d’estinzione».

Autore

Irene Borgna

Feedback