Con e senza cronografo | Club Alpino Svizzero CAS

Con e senza cronografo

Le migliori prestazioni negli sport di montagna

Bouldering

In novembre, a Plex, in Vallese, ­Samuel Ometz (22) ha arricchito di un attacco da seduto un blocco aperto da Reto Hartmann: ne è nato Sting assis (Fb 8b+). D’altro canto gli è riuscita la ripetizione di Zone rouge (Fb 8a). Anche in novembre, Andrea Kümin1 (20) ha percorso Ent­wash e Pamplemousse a Brione e, a dicembre, The Arete with the Pocket (tutti Fb 8a) a Chironico. Anche il dicembre asciutto che ha preceduto Natale ha dato alcuni frutti. A Chironico, Natalie Bärtschi (23) ha fatto suo il Willenberg-Dach (Fb 8a). David Firnenburg2, tedesco attualmente residente a Zurigo, ha fatto faville con il blocco Vecchio Leone (Fb 8b) a Brione e con Big Paw (Fb 8b+) a Chironico. Ha inoltre avuto ragione di Frontline Sit, Collateral (entrambi Fb 8b) e Big Kat (Fb 8b+). In precedenza, a Brione, aveva fatto suo anche Flash Flood (Fb 8b). A Cresciano, Giuliano Cameroni (20) ha aperto nuovi blocchi, riuscendo in Great Escape (Fb 8b+), come pure in Banana Pancake (Fb 8b) con attacco da seduto. Vi ha inoltre arrampicato Story direct (Fb 8b+). Nell’innevato Magic Wood, Nico Secomandi (23) ha percorso Sofa Surfer direct (Fb 8b). In gennaio, a Murg, Dave von Allmen (34) ha percorso Netsuke (Fb 8b+).

Vie

In novembre, nel Gimmelwald, Obed Hardmeier ha arrampicato Jungfrau Marathon (9a). A inizio gennaio, a Oliana, in Spagna, Alexander Rohr (22) ha percorso rotpunkt Duele la realidad (8c+). Nello stesso mese, a Claret, Andy Winterleitner (28) ha percorso Guere d’usure (8c). In gennaio, l’autoproclamato «sauro del Giura» Chris Frick è riuscito a liberare la parete sud del Drachenloch, in precedenza A2/VI, percorsa da primi nel 1961 da Weisskopf e Schneider. Ne stima la difficoltà in libera con circa 7b. Il 24 dicembre 2017, l’alpinista Dani Arnold3 ha percorso in solitaria e in un’ora e tre minuti i quasi 300 metri della via Beta Block Super (WI 7) alla Breitwangflue, presso Kandersteg. Secondo le sue indicazioni, la via non era mai stata arrampicata in precedenza.

Competizioni

Arrampicata su ghiaccio

Ai Campionati svizzeri 2018 di Saas­-Fee, i titoli sono andati a Sina Goetz4 e a Samuel Clavien. Tra gli juniores hanno trionfato i fratelli Sina e Lukas Goetz. Con tre altri podi in lead e speed, Cora Vogel e ­Vivien Labarile hanno contribuito a portare in Svizzera un totale di cinque medaglie mondiali. Agli Europei, ­Petra Klingler ha mostrato la sua buona forma, e nelle gare di Champagny-en-Vanoise si è classificata al terzo posto. Meno fortuna gli svizzeri l’hanno avuta alla Coppa del mondo di Saas-Fee a fine febbraio: gran parte delle medaglie sono infatti partite per la Russia.

Scialpinismo agonistico

I nuovi campioni svizzeri nell’individuale e nella verticale sono Victoria Kreuzer e Werner Marti, mentre nello sprint si sono imposti Iwan Arnold e Séverine Pont-Combe.

In Coppa del mondo, a fine gennaio a Villars-sur-Ollon, Victoria Kreuzer, Marianne Fatton e Rémi Bonnet, come pure i due juniores Aurélien Gay-Farquet e Julien Ançay, hanno significato per la Svizzera cinque podi nelle gare individuali.

Feedback