Incontro al sole

Chi usa la corda va a Sud. Ma i blocchisti si sono goduti l’inverno svizzero.

Boulder

Tra i blocchi, l’inverno ha proposto alcuni exploit elvetici. Ad esempio, a fine gennaio, percorrendo a Chironico Insanity of grandeur (Fb 8c), il «week­end warrior» Martin Keller1 (37), di Siebnen, ha mostrato come delle magnifiche prestazioni siano possibili anche dopo serie ferite.

Anche i blocchisti più giovani hanno dato ottima prova di sé. A metà gennaio, Giuliano Cameroni (17), di Montagnola, ha portato a termine a Cresciano la classica Dreamtime (Fb 8c), cui sempre a Cresciano ha aggiunto la prima di Podemos (Fb 8b), First class (Fb 8a+) a Brione e Dream Team (Fb 8a+) nell’iberica Albarracin. A inizio febbraio, a Chironico, ha poi eseguito anche Big Paw (Fb 8b+).

Ancora a Chironico, a gennaio, Nils Favre2(23), di Martigny, ha percorso From dirt grow the flowers (Fb 8c), dopo aver ripetuto a dicembre Confessions (Fb 8b+) a Cresciano. A questo vanno sommati anche alcuni altri boulder di grado 8b: Second life a Chironico, Art cœur (totale) a L’Enclave (Collonges), Santoku a Bodio, Limestone climber sul Sanetsch e Big fat e La mare a Vernayaz.

Samuel Ometz3 (19), di Fully, a percorso in dicembre a Cresciano The story of two worlds (Fb 8c), cui ha fatto seguire Heritage in Valle Bavona e Big kat a Chironico (entrambi Fb 8b+). E infine ha pure avuto ragione di The crack line a Chironico e Joyeux Léon a Balmaz.

In dicembre, il fratello di Samuel, Baptiste Ometz (16), ha percorso una serie di 8b: Amber a Brione; poi Conquistadors direct, Frontline e Boogalagga a Chironico; Gautama a Branson e La mare a Vernayaz.

In gennaio, Dimitri Vogt4 (17), di Worben, ha eseguito Riverbed (Fb 8b) nel Magic Wood. Inoltre, a dicembre, si è messo in tasca anche Apollo e Marilyn Monroe a Brione, nonché Walker on Earth e Nobody ist der Grösste a Chironico (tutti Fb 8a).

A Vernayaz, Sébastien Biner (19), di Nax, ha infine avuto ragione di Touch by the Devil (Fb 8b) e Traverse by the Devil (Fb 8a+).

Vie

Per arrampicare con la corda, alcuni svizzeri sono andati incontro al sole. Ancora in settembre, il basilese Chris Frick (46) ha sconfitto Hexenküche (8b+) a Gimmelwald, mentre d’inverno ha percorso flash Punto caramelo (8a+) a Kalymnos. A Geyikbayiri (Turchia), la ginevrina Anouk Piola5 (26) ha percorso in dicembre Süper–nova (8a+).

In Spagna, Cédric Lachat(29) ha arrampicato alcune vie difficili. A Galliner, presso Oliana, ha percorso la faticosa e «bloccosa» Ni blog ni facebook (8c+) al secondo tentativo: e altrettanti ne ha impiegati a Perles per portare a termine Escalamasters (9a). Maggiore impegno gli ha richiesto per contro La reina mora (8c+/9a) a Siurana – che il nostro ha trovato «davvero difficile».

Feedback