Io, gli ottomila e la felicità I miei sogni, tra amore per la montagna e sfida con me stessa

La giovane alpinista altoatesina Tamara Lunger, campionessa mondiale di scialpinismo nella sua categoria di età, racconta la sua grande passione per la montagna e lo sport e la sua infanzia in Alto Adige. Ha scalato il Lhotse e il K2. La sua decisione disinteressata durante l’invernale del Nanga Parbat di ascoltare i suoi sentimenti e di rinunciare a 70 metri sotto la vetta le hanno conquistato il rispetto dei media e della società. Assume con questo anche una certa funzione di modello, in particolare presso le giovani generazioni: ha infatti mostrato come gli obiettivi personali non devono essere perseguiti ad ogni costo, ma che bisognerebbe ascoltare se stessi e la propria voce interiore.

Feedback