L’innovazione più importante per gli ARTVA è la funzione di marcatura

In merito all’articolo ARTVA: smaltire i dispositivi a una o due antenne!, «Le Alpi» 03/2020

Sono guida di montagna e non sono d’accordo con l’articolo: per noi del settore, la linea di demarcazione è tra dispositivi analogici e digitali. Raccomandiamo ai nostri ospiti di portare con sé dispositivi multiantenna. Quelli analogici sono del tutto superati, soprattutto per la risoluzione di seppellimenti di più persone. Per contro, la differenza tra un buon apparecchio a due antenne con un processore rapido, come il Tracker1, nella vostra fila inferiore (del quale chiedete lo smaltimento!) e uno a tre antenne è nettamente più contenuta. Questo vale in particolare quando con il proprio dispositivo si ha familiarità e conoscenza pratica, fatto questo che non dovrebbe mancare in nessun articolo, per breve possa essere! Molti dei nostri ospiti non sanno neppure come commutare tra emissione e ricezione, né cosa questo significhi.

L’innovazione più importante degli ultimi anni è la funzione di marcatura, che facilita considerevolmente la soluzione di un seppellimento plurimo per i non esperti. Non tutti i dispositivi della fila superiore, raccomandati nell’articolo, dispongono di questa funzione. Ad esempio il Tracker2: da diversi anni esiste un Tracker3 con funzione di marcatura. Nella file inferiore, invece, dispositivi analogici degli anni 1970 pronti per il museo sono parificati a dispositivi digitali «semiattuali».

Trovo corretto incoraggiare le persone a non acquistare più dispositivi a due antenne nuovi o usati. Tuttavia, il fatto che un’organizzazione come il CAS chieda che vengano smaltiti può indurre una determinata incertezza. Esattamente come i tentativi splendidamente regolari di elevare l’airbag al livello dell’equipaggiamento standard che SI DEVE portare con sé. Questo rende lo sport della neve inaccessibile in quanto sport di famiglia. Le innovazioni tecniche sono buone, ma senza conoscenze, esperienza, addestramento e umiltà sono inutili, e in montagna persino pericolose. Trattandosi di un argomento importante, vi sarei riconoscente per una presa di posizione nel prossimo numero!

Presa di posizione di Bruno Hasler, responsabile Formazione e sicurezza

Condivido la tua opinione. La tua differenziazione è corretta, tuttavia difficile da far passare. Da anni raccomandiamo di usare dispositivi moderni a tre antenne con funzione di marcatura. La tematica è decisamente complessa. Anche altri fattori svolgono un loro ruolo, come p.es. se ci si trova in coppia o in gruppo. Qui, il messaggio di usare dispositivi moderni a tre antenne è più facile e mirato. Il riferimento alla funzione di marcatura non è stato menzionato per motivi di spazio. In Svizzera si utilizzano però prevalentemente i Barryvox e i Pieps, tutti dispositivi a tre antenne con funzione di marcatura. L’illustrazione propone immagini simboliche che distinguono tra dispositivi a tre antenne a confronto con apparecchi analogici e a due antenne. Come tu scrivi, più importante ancora è esercitarsi con il proprio dispositivo e conoscerne almeno le funzioni più importanti.