Petra Klingler: campionessa nel dolore

Le competizioni maggiori offrono spesso l’occasione di assistere a scene di superamento dei propri limiti. È stato il caso dei Campionati svizzeri di blocchi di quest’anno, disputati a Grindelwald il 18 maggio: feritasi a un piede due giorni prima durante una manche di Coppa del mondo a Innsbruck, Petra Klingler1 ha saputo difendere il suo titolo femminile nonostante il dolore. Come nel 2013, la zurighese è salita sul podio davanti a Rebekka Stotz e Natalie Bärtschi.

Tra gli uomini, il titolo di campione nazionale è andato a Kevin Hemund2. Il bernese, che ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni a fine stagione, si è imposto con slancio su Kevin Heiniger e Benjamin Blaser. Dopo la partenza dell’imbattibile Cédric Lachat alla fine della scorsa stagione, quest’anno la lotta per il titolo è stata decisamente aperta.

Un ottimo spettacolo lo ha offerto anche la categoria M18. Tra i ragazzi, il vallesano Baptiste Ometz3, secondo nel 2013, si è preso la rivincita su Sascha Lehmann, che quest’anno ha relegato sul secondo gradino del podio. Il terzo posto è spettato a Dimitri Vogt. Tra le ragazze, la zurighese Andrea Kümin4 si è imposta davanti a Solveig Korherr e Jara Späte.

I Campionati svizzeri di bouldering si sono svolti quest’anno nell’ambito del Boulder Happening. Alla sua quarta edizione, l’evento ospitava anche una manche di Coppa del mondo e, durante dieci giorni, ha permesso a dilettanti e atleti di livello internazionale di cimentarsi fianco a fianco nelle diverse gare organizzate presso il centro sportivo di Grindelwald.

Feedback