Piolet d’Or himalayani

Lo scorso settembre, a Ladek (Polonia), in occasione della consegna dei Piolet d’Or, sotto i riflettori c’era l’Himalaya. Tra le quattro scalate premiate c’era l’apertura da parte dei cechi Holeček e Zdeněk Hák della via UFO Line (2000 m, WI5, M6) nella parete nord-ovest del Chamlang (7321 m), nel Mahalangur Himal, una parete vergine tra le più corteggiate del Nepal. Release the Kraken (1600 m, AI5, M5+), nella parete ovest del Tengi Ragi Tau (6938 m), nel Rolwaling Himal, è valsa un altro Piolet agli americani Alan Rousseau e Tino Villanueva, che hanno firmato la prima in stile alpino di questa vetta nepalese. Una terza «piccozza» ha ricompensato altri quattro americani per la prima del Link Sar (7041 m), nel Karakorum pachistano, lungo la parete sud-est. Infine i giapponesi Kazuya Hiraide e Kenro Nakajima si sono distinti nella parete sud, ancora vergine, del Rakaposhi (7788 m). Il Piolet d’Or alla carriera è stato assegnato alla francese Catherine Destivelle.

Per altre informazioni: www.pioletsdor.net.

Feedback