Proposte di itinerari

Una montagna per tutto
Una montagna per tutto

Una montagna per tutto

Il Club Alpino Svizzero sconsiglia vivamente le gite in montagna e con gli sci mentre le capanne del CAS sono chiuse fino a nuovo avviso. È quindi il momento delle gite di un giorno: un itinerario di riscoperta proprio fuori casa.
Leggere l`articolo
Un ferro di cavallo sospeso
Un ferro di cavallo sospeso

Un ferro di cavallo sospeso

La regione dello Snowdon è stata percorsa dai più celebri alpinisti e himalaisti britannici. La bellezza dei luoghi non invita tuttavia alla sola arrampicata impegnativa, e cela qualche sorprendente segreto.
Leggere l`articolo
Sul filo della cresta dei Verraux
Sul filo della cresta dei Verraux

Sul filo della cresta dei Verraux

Lunga due chilometri, la cresta dei Verraux permette di collegare il Col de Jaman al col de la Pierra Perchia passando per la Cape au Moine e serpeggiando sulla linea dello spartiacque tra Reno e Rodano.
Leggere l`articolo
Tre perle al Giulia
Tre perle al Giulia

Tre perle al Giulia

Chi nelle giornate di bel tempo volesse sottrarsi al trambusto del passo del Giulia, dall’ospizio si dirige a sud e, nella discosta conca di Grevasalvas, scopre tre appaganti montagne sciabili. Non hanno nomi altisonanti, ma regalano veloci discese.
Leggere l`articolo
In visita allo Zigerchnörri
In visita allo Zigerchnörri

In visita allo Zigerchnörri

Da lontano sembra un piccolo tappo, da vicino è una torretta bitorzoluta. Lo Zigerchnörri non è accessibile con gli sci, ma lo si può ammirare da ogni parte dalle diverse vie che portano allo Hochfinsler.
Leggere l`articolo
Sensazioni di eternità nella Gruyère
Sensazioni di eternità nella Gruyère

Sensazioni di eternità nella Gruyère

Questa bella vetta della Gruyère non è inoffensiva come la sua altitudine farebbe supporre. Facendone il giro per la sua lunga cresta settentrionale e il ripido canalone di sud-ovest diventa decisamente alpina.
Leggere l`articolo
Infine nel Caucaso con gli sci
Infine nel Caucaso con gli sci

Infine nel Caucaso con gli sci

La fama della Georgia è in crescita tra sciatori e freerider. Per i più pazienti escursionisti con gli sci ci sono però valli e vette discoste da scoprire – comprensive di un po’ di avventura e di cordiali incontri con le popolazioni autoctone.
Leggere l`articolo
Attraverso l’isola con gli sci
Attraverso l’isola con gli sci

Attraverso l’isola con gli sci

Anche in Europa è ancora possibile vivere autentiche avventure. Un po’ di creatività rende possibili molte cose. Ad esempio, percorrere la più famosa via escursionistica francese in Corsica durante l’inverno – in due parti, con sei anni di pausa in mezzo.
Leggere l`articolo
Voglia di Rum?
Voglia di Rum?

Voglia di Rum?

Situato all’estremità del Regno di Giordania, il deserto roccioso del Wadi Rum è uno straordinario terreno di giochi per arrampicatori avventurosi.
Leggere l`articolo
Lifting per un’ottantenne
Lifting per un’ottantenne

Lifting per un’ottantenne

Questo piccolo «mastio» calcareo un po’ dimenticato si attraversa gradevolmente da est a ovest. La via è appena stata risanata e, soprattutto d’autunno, l’avvicinamento si rivela incantevole.
Leggere l`articolo
In onore della principessa
In onore della principessa

In onore della principessa

La popolare escursione all’Augstenberg offre belle vedute anche d’inverno. Il percorso presuppone tuttavia buone conoscenze alpinistiche.
Leggere l`articolo
Creste e bisse all’Ochsehorn
Creste e bisse all’Ochsehorn

Creste e bisse all’Ochsehorn

In alto, sopra i ripidi versanti della valle di Visperterminen, sorprende un paesaggio di un’ampiezza benefica. Le formazioni rocciose dell’Ochsehorn rappresentano una piccola sfida in questa lunga escursione.
Leggere l`articolo
Prospettive e visioni peril ghiacciaio del Rodano
Prospettive e visioni peril ghiacciaio del Rodano

Prospettive e visioni peril ghiacciaio del Rodano

Da luogo di desolazione a ricercato luogo di villeggiatura: Gletsch vanta una storia turistica movimentata. Che è dovuta anche al ghiacciaio del Rodano, che forse non sopravviverà alla fine del secolo.
Leggere l`articolo
Bivacco al laghetto
Bivacco al laghetto

Bivacco al laghetto

Cosa c’è di più bello di una notte sotto le stelle in montagna? Per il suo lavoro di maturità, l’autrice ha esplorato i migliori luoghi di bivacco del Cantone di Berna, e ve ne propone una selezione.
Leggere l`articolo
Per gli specialisti dei detriti
Per gli specialisti dei detriti

Per gli specialisti dei detriti

Questo piccolo massiccio di aspre cime calcaree è terreno difficile per gli escursionisti. La Vorderi Spillgerte si può tuttavia scalare con relativa facilità e si propone comunque con una certa serietà. Gli amanti dei fiori alpini avranno poi l’opportunità di ammirare il raro papavero occidentale.
Leggere l`articolo
Sciatori anacronistici
Sciatori anacronistici

Sciatori anacronistici

Perché prolungare la stagione sciistica fino a luglio? La risposta al Mittler Tierberg.
Leggere l`articolo
Sentieri da capre alle Baleari
Sentieri da capre alle Baleari

Sentieri da capre alle Baleari

Meglio conosciuta per il turismo di massa che non per i sentieri bucolici, Maiorca ha però le carte in regola per affascinare l’escursionista. La prova in tre itinerari.
Leggere l`articolo
Sinfonia gelata alle Dents du Midi
Sinfonia gelata alle Dents du Midi

Sinfonia gelata alle Dents du Midi

La discesa del letto di un torrente non è riservata agli adepti del canyoning nella bella stagione. D’inverno, quando le condizioni lo permettono, questo tipo di impresa può procurare ottimi brividi e offrire atmosfere superbe.
Leggere l`articolo
La quiete, a due passi dalla ressa
La quiete, a due passi dalla ressa

La quiete, a due passi dalla ressa

In quest’epoca di iperpopolarità della montagna, tutti aspirano a sciare fuori dalle tracce battute. Ma come, e a quale prezzo? Ecco l’esempio del Trubelstock dal villaggio di Cordona.
Leggere l`articolo
Pizzo di Vogorno: un tesoro sospeso
Pizzo di Vogorno: un tesoro sospeso

Pizzo di Vogorno: un tesoro sospeso

Imponente sentinella all’ingresso della Val Verzasca, il Pizzo di Vogorno è al tempo stesso familiare e sconosciuto. Con le sue pendici visibili dal Lago Maggiore e dal Monte Ceneri, la tentazione di raggiungerlo con gli sci è grande.
Leggere l`articolo
Con le racchette nel covo dei contrabbandieri
Con le racchette nel covo dei contrabbandieri

Con le racchette nel covo dei contrabbandieri

Raggiungibile d’inverno solo a piedi o con gli sci, negli ultimi anni la Wasenalp si è trasformato in un paradiso dei racchettisti. Ad attrarre sono gite piacevoli con molti panorami.
Leggere l`articolo
In gita alle stelle
In gita alle stelle

In gita alle stelle

Con lo sviluppo dello sciescursionismo, gli itinerari classici sono spesso presi d’assalto. Sperduto in un quadro sublime, il Mont des Ritses ha tutto per piacere.
Leggere l`articolo
Nel paese dei Nenci
Nel paese dei Nenci

Nel paese dei Nenci

Tra Europa e Asia, la regione degli Urali mette in ­discussione le nostre rappresentazioni della Russia attuale e dei suoi fantasmi. Che in questo universo di pionieri sia possibile sciare bene non è la minore delle scoperte.
Leggere l`articolo
Tra Firner Loch e Alpler Tor
Tra Firner Loch e Alpler Tor

Tra Firner Loch e Alpler Tor

La Alpler Flue rappresenta una passeggiata molto gradevole anche nelle brevi giornate novembrine. Nella roccia calcarea a ­stratificazione orizzontale sono attrezzate numerose vie sportive alpine.
Leggere l`articolo
La Provenza di fronte alle Alpi
La Provenza di fronte alle Alpi

La Provenza di fronte alle Alpi

Arrampicata «plaisir», sole, pietra solida e vista sulle Alpi. Nel Giura bernese, le Roches d’Orvin offrono agli arrampicatori di ogni livello una piccola parentesi provenzale di mezza stagione.
Leggere l`articolo
Montagna camaleontica
Montagna camaleontica

Montagna camaleontica

La più conosciuta immagine del Zervreilahorn dissimula il suo interesse come destinazione escursionistica. ­Salendola dalla Läntahütte si impara a conoscerne tutte le sfaccettature.
Leggere l`articolo
Una delle più belle di Zermatt
Una delle più belle di Zermatt

Una delle più belle di Zermatt

Gli abitanti della Val d’Anniviers non hanno occhi che per la sua ghiacciata parete nord. Ma conoscono il suo versante ­segreto? Sempre baciato dal sole, il lato meridionale dell’Ober Gabelhorn ha di che far sognare gli amanti della bella roccia.
Leggere l`articolo
Il recital del peraltro ­discreto cervo giurassiano
Il recital del peraltro ­discreto cervo giurassiano

Il recital del peraltro ­discreto cervo giurassiano

Alla fine di settembre, le conche selvagge dei dintorni del Mont Sâla diventano il teatro di una lotta appassionante: ­quella dei cervi maschi per regnare sul branco delle femmine e assicurare la propria discendenza. Una bella occasione per scoprire questa poco frequentata cima giurassiana.
Leggere l`articolo
Un gioiellodi granito
Un gioiellodi granito

Un gioiellodi granito

Già il suo nome dalla magica sonorità la rende una montagna da non perdere: è ciò che Hans Baer, ­autore della prima, sperava nel 1937 affrontando il Gross Diamantstock. E aveva ragione. E a tutt’oggi, questa cresta alpina offre il granito migliore in un angolo selvaggio delle Alpi.
Leggere l`articolo
Feedback