«Storie infinite» che si ripetono

L’8 e 9 settembre, assieme alla partner tirolese Barbara Zangerl, la prettigoviese Nina Caprez2 (25) ha arrampicato Unendliche Geschichte (8b+, 12 SL, 420 m), la via sinora ripetuta un’unica volta sulla settima Kirchlispitze, nel Rätikon. Diversamente dall’allora famosa Silbergeier, questa linea, percorsa per la prima volta da Beat Kammerlander, non offre alcuna traccia del percorso, gesso o fettucce predisposte. La Caprez respinge anche la definizione di «First Female Ascent»: ai suoi occhi non vi sono differenze tra i sessi, ma esclusivamente tra primi percorritori e ripetitori: questi ultimi avrebbero il vantaggio di «sapere che la via è arrampicabile.»

Feedback