Tracciare esattamente la via è importante – anche al computer Il nuovo modulo di pianificazione di itinerari di White Risk

Il modulo di pianificazione degli itinerari della piattaforma White Risk è stato rielaborato ed è ancora meglio connesso all’omonima app. A disposizione, nuovi layer e interessanti possibilità di impiego, come per esempio il riconoscimento automatico di potenziali punti chiave.

Escursioni con sci e racchette fanno tendenza. E una seria pianificazione della gita è essenziale ai fini di un’esperienza in montagna piacevole e sicura. In quest’ambito occorre tener conto delle condizioni, del terreno e del fattore umano. Lo permette ad esempio il riveduto e migliorato modulo di pianificazione degli itinerari «Tour» della piattaforma di prevenzione contro le valanghe whiterisk.ch. Si presenta con un estratto di carta sempre visibile e un nuovo menu di navigazione, che consente di eseguire tutti i passi necessari. Gli itinerari personali memorizzati sono visibili nella carta e vi possono essere selezionati e ulteriormente elaborati.

Oltre allo studio del bollettino delle valanghe e della situazione meteorologica, la lettura delle carte è una base importante per la preparazione delle escursioni, poiché l’interpretazione del terreno è un prerequisito per valutare il rischio di valanghe. Con speciali mappe delle aree valanghive, lo strumento di pianificazione di White Risk supporta l’utente nella valutazione del terreno durante la pianificazione. Le mappe contengono informazioni aggiuntive su potenziali zone di distacco e di ramificazione delle valanghe che possono tipicamente minacciare gli sportivi invernali («Le Alpi» 01/2019). Quando un percorso è stato tracciato, una nuova funzione integrata identifica automaticamente i potenziali punti chiave, indicando così i luoghi cui prestare particolare attenzione nella valutazione del rischio di valanghe.

Evidenziati in giallo, questi passaggi mostrano il pericolo derivante dal terreno in relazione al possibile distacco di una valanga, così come alle conseguenze derivanti da un eventuale travolgimento.

Queste informazioni sul terreno possono poi essere integrate alle informazioni relative alla gita, alle condizioni e ai partecipanti, ai fini di una valutazione complessiva. I punti chiave possono anche essere definiti manualmente. Anche se le tracce GPS degli itinerari sono disponibili in internet, il percorso pianificato dovrebbe essere tracciato o, quantomeno, se ne dovrebbe adattare la traccia. Il rilevamento automatico dei potenziali punti chiave evidenzia immediatamente le sezioni di percorso disegnate in modo impreciso, stimolando l’utente a tracciare il percorso con precisione. Per una pianificazione completa della gita, è possibile immettere e memorizzare tutte le ulteriori informazioni e le valutazioni iniziali ad essa relative. Tutte le informazioni inerenti a un itinerario pianificato vengono automaticamente sincronizzate con l’app White Risk.

Pianificazione possibile anche in cammino

Attraverso il bollettino delle valanghe e i dati su neve e tempo, l’app White Risk informa sulla situazione attuale della neve e delle valanghe in Svizzera. Nel modulo Tour, itinerari e contenuti della pianificazione vengono sincronizzati e possono essere ulteriormente elaborati offline nella app. Questo permette ad esempio di pianificare una gita in capanna con il cellulare. Le modifiche verranno aggiornate non appena sarà disponibile una connessione a internet. È consigliabile scaricare previamente le carte della regione interessata. Solo allora è infatti possible pianificare gli itinerari con tutti i layer delle carte anche senza copertura cellulare e utilizzare in modo affidabile le funzioni di localizzazione mentre si è in cammino. Per risparmiare l’accumulatore, in cammino è utile commutare il cellulare in modalità aereo, che mantiene comunque tutte le funzioni necessarie. Come backup, l’intero itinerario può essere condiviso attraverso un link con i membri del gruppo, il che consentirà anche a loro di disporre dei dati dell’escursione. Infine, c’è anche la possibilità di portare con sé una versione stampata della pianificazione.

Disponibilità di carte e layer

La piattaforma e l’app contengono le medesime carte e i medesimi layer. Per la Svizzera sono disponibili le carte di swisstopo con i layer seguenti: gradienti di pendenza, aree valanghive, zone di tranquillità per la selvaggina, itinerari per sci e racchette, piste da sci, fermate dei mezzi pubblici, propri itinerari, immagini aeree (solo online). Per le regioni montagnose della Francia e l’intera Austria sono attualmente a disposizione carte topografiche con layer delle pendenze. Per tutte le regioni del mondo vi sono inoltre le OpenStreetMap.

Indipendentemente dal paese in cui ci si trova, lo strumento di pianificazione con la app rimane il medesimo.

{f:if(condition: label, then: label, else: header} Consigli e trucchi per lo strumento di pianificazione

· Elimina i punti mentre disegni: in modalità disegno, i punti d’angolo di un itinerario possono essere cancellati cliccandoli o toccandoli.

· Trasparenza del layer nell’app: la pressione prolungata sul pulsante del layer e il trascinamento a sinistra o a destra permettono di regolare a piacere la trasparenza del layer.

· Informazioni sul punto di una posizione a scelta nell’app: la pressione prolungata sul punto prescelto della carta fornisce coordinate, altitudine, ripidità ed esposizione del punto.

· Ricerca: il campo di ricerca nel web cerca contemporaneamente i propri itinerari e le indicazioni sulle località del mondo intero.

· Importazione/esportazione di tracce GPX: quando si definisce un nuovo itinerario è possibile importare una traccia GPX esistente. Per l’esportazione, occorre attivare l’itinerario, quindi esportarlo come link o traccia GPX mediante il pulsante Condividi.

Molti contenuti sul tema valanghe

White Risk non è solo uno strumento di pianificazione di escursioni e un’app informativa con il bollettino delle valanghe. Con i moduli Explore e Learn la piattaforma propone inoltre molte conoscenze sull’argomento. Il modulo Pro permette agli istruttori di allestire delle presentazioni con i contenuti di White Risk.

La piattaforma di prevenzione contro le valanghe White Risk è pubblicata a cura del WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) e della Suva. È disponibile in quattro lingue. Un abbonamento annuale da 29 franchi consente il pieno utilizzo dello strumento di pianificazione e di tutti i contenuti e-learning. Ora il modulo Explore è liberamente accessibile.

Altre informazioni: whiterisk.ch

Feedback