Sicurezza

Il medico della spedizione rimane a casa
Il medico della spedizione rimane a casa

Il medico della spedizione rimane a casa

La digitalizzazione sta cambiando molte cose anche per le escursioni e le spedizioni ad alte quote: l’assistenza medica nelle regioni più discoste diventa più facile. Infatti, le decisioni su diagnosi e terapie sono sempre più spesso prese da medici rimasti a casa.
Leggere l`articolo
Dalla palestra alla roccia
Dalla palestra alla roccia

Dalla palestra alla roccia

Un tempo si arrampicava soprattutto all’aperto. Oggi molti arrampicano in palestra. Chi intende compiere il passo verso l’esterno ha bisogno degli strumenti necessari. Questo è proprio ciò che una guida alpina romanda insegna con molto charme.
Leggere l`articolo
Di nuovo meno incidenti
Di nuovo meno incidenti

Di nuovo meno incidenti

Lo scorso anno, nelle Alpi svizzere e nel Giura il soccorso alpino ha dovuto soccorrere o recuperare 2909 persone.1Nello sport della montagna in senso stretto,2 gli incidenti mortali sono stati 120, un buon 10 percento in meno rispetto all’anno precedente.
Leggere l`articolo
Itinerari sciisticial computer
Itinerari sciisticial computer

Itinerari sciisticial computer

Se si alimenta un computer con una gran quantità di dati sul territorio e tutta una serie di regole, questo sarà in grado di disegnare automaticamente degli itinerari sciistici. Andreas Eisenhut ha sviluppato questi algoritmi in anni di lavoro. Ne è scaturito un prodotto innovativo, che evidenzia tuttavia anche i limiti della macchina.
Leggere l`articolo
Avvisi più esatti per la neve vecchia
Avvisi più esatti per la neve vecchia

Avvisi più esatti per la neve vecchia

Lo scorso inverno, nelle Prealpi occidentali si è assistito a un numero impressionante di incidenti da valanga mortali. Le cause sono da attribuire a uno straordinario problema di neve vecchia. L’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF fornisce ora nel suo bollettino informazioni più precise sui problemi valanghivi.
Leggere l`articolo
La montagna in diretta
La montagna in diretta

La montagna in diretta

Questa app per smartphone lanciata nel 2016 punta sui suoi 12 000 contributori per massimizzare piacere e sicurezza in montagna. Questo, fornendo loro informazioni in tempo reale. È appena apparsa la versione 2.0.
Leggere l`articolo
Il programma dei corsi CAS ora solo online
Il programma dei corsi CAS ora solo online

Il programma dei corsi CAS ora solo online

Invece che come allegato, il programma dei corsi di formazione del CAS viene ora pubblicato solo online. Per il 2020, i corsi proposti sono oltre 230.
Leggere l`articolo
Se dopo l’incidente in montagna l’orrore perdura
Se dopo l’incidente in montagna l’orrore perdura

Se dopo l’incidente in montagna l’orrore perdura

Vittime e testimoni di incidenti in montagna sono maggiormente soggetti al rischio di soffrire di disturbi post-traumatici da stress. Anche i soccorritori e gli aiutanti spesso non sono in grado di affrontare da soli queste terribili esperienze. Lo psichiatra Christian Mikutta assiste da anni i pazienti traumatizzati e spiega in un’intervista quando sia necessario chiedere aiuto.
Leggere l`articolo
In marcia dopo l’infarto
In marcia dopo l’infarto

In marcia dopo l’infarto

Una quarantina di pazienti degli ospedali romandi colpiti da infarto qualche mese prima hanno marciato da Ste-Croix a St-Cergue. L’idea era di mostrare a se stessi e agli altri cosa fossero in grado di fare.
Leggere l`articolo
Infortuni in netto aumento
Infortuni in netto aumento

Infortuni in netto aumento

Lo scorso anno, nelle Alpi svizzere e nel Giura il soccorso di montagna ha salvato o recuperato 3211 persone.1 Nell’esercizio dello sport della montagna in senso stretto2 si sono registrati 135 incidenti mortali, un buon 30 percento in più rispetto all’anno precedente.
Leggere l`articolo
Racchettisti e valanghe: poca chiarezza
Racchettisti e valanghe: poca chiarezza

Racchettisti e valanghe: poca chiarezza

Il racchettista che viene travolto da una valanga ha statisticamente minori probabilità di sopravvivere rispetto allo sciatore. Il motivo? Non sempre i racchettisti hanno con sé un ARTVA.
Leggere l`articolo
Quanto è grande una grossa valanga?
Quanto è grande una grossa valanga?

Quanto è grande una grossa valanga?

Affinché gli sciescursionisti possano interpretare correttamente il bollettino delle valanghe è necessario che la definizione delle loro dimensioni sia comprensibile per lo sportivo invernale. I servizi delle valanghe europei hanno perciò corretto la terminologia sinora in uso.
Leggere l`articolo
Quando il CAS addestrava cani
Quando il CAS addestrava cani

Quando il CAS addestrava cani

In Svizzera, i cani da valanga vengono sistematicamente ­addestrati dal 1943. Inizialmente un compito dell’esercito, la responsabilità fu assunta dal CAS dopo la guerra.
Leggere l`articolo
Permesso di salita sul Monte Bianco: contro
Permesso di salita sul Monte Bianco: contro

Permesso di salita sul Monte Bianco: contro

Incidenti, inciviltà, violenze… È forse vittima della sua popolarità, la via normale del Monte Bianco? Jean-Marc Peillex, ­sindaco di St-Gervais, ne è convinto. Ma l’introduzione di una quota di scalatori a partire dal 2019 basterà a placare la situazione? Lo abbiamo chiesto proprio a Jean-Marc Peillex e a Philippe ­Descamps, coautore di uno studio infortunistico sulla via normale.
Leggere l`articolo
Feedback