Disclaimer

Percorrere itinerari alpini esige una buona condizione, una preparazione seria e conoscenze tecniche nell’ambito dello sport di montagna. Chi percorre un itinerario descritto lo fa sotto la propria responsabilità. Per frequentare in sicurezza la montagna il CAS consiglia una formazione acquisita sotto la guida di esperti. Tutti i contenuti del Portale escursionistico del CAS sono presentati con la massima accuratezza. Il Club Alpino Svizzero CAS e gli autori non possono garantire però in alcun modo sull’attualità, la correttezza e la completezza delle informazioni messe a disposizione. Procedimenti di qualsiasi tipo contro il CAS o gli autori sono esclusi.

Speer 1951 m Archivio degli itinerari

Si tratta della vetta più alta del gruppo. A volte, viene chiamato «Rigi della Svizzera Orientale» e non a caso: la vista, infatti, si estende su gran parte delle vette alpine elvetiche, includendo lago di Costanza, Foresta Nera e Giura Neocastellano. Una piattaforma in vetta offre posto a numerosi visitatori. Dal punto di vista geologico, la cima, con i suoi vistosi strati di puddinga, è la montagna di puddinga più alta d’Europa. Si pensa che il nome derivi da un’alpe erosa, l’«alpis cipparia» o Stöckalp. Cipparia deriva dall’italiano «cippus», ceppo. Con diversi passaggi, «cipparia» sarebbe diventato l’odierno «Speer». Un’altra ipotesi è che il nome derivi dalla forma della montagna, che da nord ricorda la punta di un giavellotto (in tedesco: Speer).

Feedback