Disclaimer

Percorrere itinerari alpini esige una buona condizione, una preparazione seria e conoscenze tecniche nell’ambito dello sport di montagna. Chi percorre un itinerario descritto lo fa sotto la propria responsabilità. Per frequentare in sicurezza la montagna il CAS consiglia una formazione acquisita sotto la guida di esperti. Tutti i contenuti del Portale escursionistico del CAS sono presentati con la massima accuratezza. Il Club Alpino Svizzero CAS e gli autori non possono garantire però in alcun modo sull’attualità, la correttezza e la completezza delle informazioni messe a disposizione. Procedimenti di qualsiasi tipo contro il CAS o gli autori sono esclusi.

  • Alpinismo

Monte Cervino 4478 m Alpinismo

Matterhorn / Monte Cervino / Mont Cervin / ts Hore / Becca / Cerveing

 

I capricci delle glaciazioni e le forze di taglio formidabili dei ghiacciai hanno trasformato la roccia friabile del Cervino in un maestoso picco piramidale. Così è nato, a partire da un pezzo di placca tettonica africana, il più imponente obelisco delle Alpi. Non esistono nelle Alpi montagne simili e molto poche nel resto del mondo. I fianchi ripidi e molto estetici, formano un unico, rafforzati dalla situazione molto isolata. Il Cervino è caratterizzato da quattro creste e da quattro pareti.. Una cresta sommitale lunga ca. 80 m, interrotta da un intaglio profondo 25 m, presenta due punti geodetici: 4478 m (cima svizzera) e 4477 (cima italiana). Il confine nazionale parte dal Breuiljoch e segue la Furggengrat, la cresta sommitale e la Liongrat (Cresta del Leone) fino alla testa del Leone. La Hörnligrat e la Zmuttgrat sono interamente su territorio svizzero.

La forza d'attrazione del Cervino è immensa e sia gli alpinisti che i non alpinisti risentono di un'attrazione quasi magica per questa montagna. Accanto all'incredibile forma giocano sicuramente un ruolo gli eventi drammatici che hanno accompagnato la prima ascensione e che rappresentano uno dei capitoli più sinistri della storia di questa montagna. Whimper, a quell'epoca venticinquenne, conquistò la vetta del Cervino il 14 luglio 1865 lungo la Hörnligrat (cresta NE). Quattro membri molto giovani e in parte con poca esperienza (Hudson, Hadow, Douglas e la guida Croz) della cordata, formatasi spontaneamente e in modo casuale, precipitarono durante la discesa trovando la morte. Negli anni seguenti tutte le creste e tutte le pareti furono percorse e alpinisti celebri si iscrissero nella lista delle prime ascensioni.

Come si addice a una montagna di questo formato, il Cervino è stato equipaggiato di un buon numero di capanne e di bivacchi.

Le difficoltà puramente tecniche per l'ascensione al Cervino si situano nella media, ragione per la quale gli alpinisti poco sperimentati hanno la tendenza a sottostimare l'impresa e questo porta a risultati con esiti a volte drammatici. Gli itinerari classici (Hörnligrat e Liongrat) sono raccomandati a alpinisti esperti, ben allenati e unicamente se la montagna è in buone condizioni. Spesso il tempo cambia bruscamente su questo obelisco isolato e, dopo la pioggia, il gelo o precipitazioni nevose possono rendere le condizioni estremamente difficili e delicate. In più possono sorgere problemi di orientamento (che possono già esserci anche con buone condizioni). Si aggiungano delle lunghezze di corda rispettabili in ciascuna delle salite e il fatto che una volta in vetta siamo a metà della gita! Tutti questi fattori di pericolo devono essere considerati.

Sulla Hörnligrat si trova un rifugio (Solvayhütte SAC, 4003 m). Si tratta dii un piccolo bivacco di soccorso che può accogliere sei persone. Questo rifugio è stato concepito per quegli alpinisti che hanno salito itinerari difficili, come la parete N, e sono stati sorpresi in discesa dall'oscurità a dal brutto tempo. Non è stato assolutamente pensato per quegli alpinisti poco allenati che vogliono suddividere l'ascensione in più giorni, pernottando nel bivacco. Se il tempo cambia bruscamente meglio ridiscendere immediatamente a valle piuttosto che affidarsi al bivacco, poiché il brutto tempo può durare a lungo e portare abbondanti precipitazioni nevose che renderanno impossibile continuare la discesa. Un telefono SOS si trova alla Solvayhütte e permette di allertare i soccorsi.

Dall'archivio itinerari

Capanne nella regione

Il nostro consiglio

Klettern Oberwallis

Klettern

Klettern Oberwallis

Prezzo CHF 52,00
Prezzo per i soci CHF 44,00
Walliser Alpen

Alpine Touren

Guida per la selezione

Walliser Alpen

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 39,00
Alpine Touren Berner Alpen

Alpine Touren

Guida per la selezione

Alpine Touren Berner Alpen

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 39,00
Tourenportal Jahres-Abo

Tourenportal Abonnemente

Tourenportal Jahres-Abo

Prezzo CHF 42,00
Bergwandern von Hütte zu Hütte

Hütten

Bergwandern von Hütte zu Hütte

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 39,00
Lebenswelt Alpen

Ausbildung

Lebenswelt Alpen

Prezzo CHF 59,00
Prezzo per i soci CHF 49,00
SAC-Taschenmesser

Ausrüstung

SAC-Taschenmesser

Prezzo CHF 42,00
Prezzo per i soci CHF 38,00
Feedback