Nel castello delle storie Montagne, ghiacciai, foreste da oggi al 1778

Marco Albino Ferrari in dodici tappe, come un salmone nel fiume, ripercorre a ritroso la storia, viaggia attraverso lo spirito del tempo che via via si è rinnovato con nuovi paradigmi culturali e alimenta il nostro sguardo di nuovo stupore. Dalla Postmodernità risale fino al Settecento, all’Illuminismo, per raccontarci cosa nei secoli abbia caratterizzato il rapporto tra l’uomo e la montagna, cosa spinga l’essere umano, sin da bambino, a scalare le vette. Di oggi ci racconta i paradossi che si rivelano «anche nei più forti alpinisti contemporanei, che motivano le loro imprese mescolando retaggi romantici a ideali ultra sportivi, e guardano alla tradizione utilizzando approcci ultra tecnologici. Per esempio cercando le solitudini estreme e rimanendo collegati con i telefoni satellitari ai centri di previsioni meteo più affidabili.» Il viaggio termina con la storia del primo alpinista non riconosciuto, Laurent-Joseph Murith, nato in Vallese nel 1742. Uomo di fede e studioso di scienze della Terra, soprannominato il «Linneo delle Alpi», è tra i fondatori della Società svizzera delle scienze naturali.

Autore

Marco Albino Ferrari

Origine

Hoepli Editore, Milano 2019, ISBN 978-88-203-8987-1, € 22,90

Feedback