Puntare sulle nuove leve per rimanere in testa

Miglior nazione agli ultimi Campionati del mondo, in questa stagione la Svizzera dovrebbe figurare di nuovo ai primi posti. E se l’individuale non è proprio il loro forte, gli elvetici conducono le danze nello sprint e nella verticale. Arno Lietha è campione del mondo in carica di velocità, mentre Iwan Arnold e Victoria Kreuzer hanno vinto la Coppa del mondo della disciplina nel 2019. Nella verticale, Werner Marti si è messo in tasca Coppa e Campionato del mondo, mentre Victoria Kreuzer ha conquistato la CM tra le donne.

Dopo le partenze in primavera di Jennifer Fiechter, Yannick Ecoeur e Andreas Steindl, secondo Bernhard Hug, capo del settore Swiss Ski Mountaineering, la squadra dovrà trovare dei nuovi modelli per le nuove leve. Ai suoi occhi, infatti, la cosa più importante rimane l’integrazione e la formazione dei più giovani, che disputeranno le loro prime Olimpiadi giovanili in gennaio a Villars. «L’esperienza che vi accumuleranno varrà ben più dei posti sul podio», commenta lieto Bernhard Hug.

Autore

Alexandre Vermeille

Feedback