Vivere in montagna

L’emancipazione attraverso la montagna
L’emancipazione attraverso la montagna

L’emancipazione attraverso la montagna

Tre donne di montagna afgane, tra cui la prima ad avere conquistato il Noshaq (7492 m), hanno recentemente visitato Chamonix. Ci hanno spiegato come la montagna le aiuti a riconquistare il dominio sulle loro vite in un paese dove la discriminazione della donna rimane la norma.
Leggere l`articolo
Il Fifad ha 50 anni
Il Fifad ha 50 anni

Il Fifad ha 50 anni

In mezzo secolo d’esistenza, il Festival internazionale del film alpino delle Diablerets (Fifad) è riuscito a diventare una delle più importanti manifestazioni nel suo genere su scala planetaria.
Leggere l`articolo
Muore giovane chi è amato dagli dei
Muore giovane chi è amato dagli dei

Muore giovane chi è amato dagli dei

Il 16 aprile David Lama (28 anni), Hansjörg Auer (35) e l’americano Jess Roskelley (36) sono stati travolti da una valanga nel parco nazionale canadese di Banff. Con la scomparsa dei due tirolesi, il mondo alpino dell’arrampicata ha perso due dei suoi migliori e più stimolanti protagonisti.
Leggere l`articolo
Con Heidi nella parete nord dello Schreckhorn
Con Heidi nella parete nord dello Schreckhorn

Con Heidi nella parete nord dello Schreckhorn

Con la scomparsa di Heidi Schelbert-Syfrig lo sport della montagna svizzero perde un’alpinista di tutto rilievo e una lottatrice indomita. Nata a Zurigo nel 1934, non fu solo la prima professoressa di economia di quell’Università, ma percorse anche numerose vie difficili, spesso come prima donna.
Leggere l`articolo
«Anche in Polonia c’è la neve, ma non come sul Grimsel»
«Anche in Polonia c’è la neve, ma non come sul Grimsel»

«Anche in Polonia c’è la neve, ma non come sul Grimsel»

Il polacco Damian Jagielik lavora come installatore nei cantieri d’alta montagna. Teme le valanghe, apprezza il paesaggio e ama volare con l’elicottero. E a volte, lui e la sua famiglia hanno nostalgia della pianura e della mentalità polacca.
Leggere l`articolo
«Un uomo felice che ha avuto molta fortuna»
«Un uomo felice che ha avuto molta fortuna»

«Un uomo felice che ha avuto molta fortuna»

A 84 anni, il vallesano René Fellay continua a percorrere le cime. Cammin facendo trova sempre mezzo di stupirsi e crescere, invece di semplicemente invecchiare.
Leggere l`articolo
Dalla Jubiläumsturm al giubileo
Dalla Jubiläumsturm al giubileo

Dalla Jubiläumsturm al giubileo

Peter Diener è l’unico tedesco ad avere eseguito la prima di un 8000. In Svizzera dal 1952 e svizzero dal 1965, in gennaio compie 90 anni.
Leggere l`articolo
In montagna senza auto? Di corsa!
In montagna senza auto? Di corsa!

In montagna senza auto? Di corsa!

Per gli Ehrbar, gustare la montagna non rima con automobile. Al contrario: che vada a camminare, ad arrampicare o a sciare, questa famiglia vodese utilizza unicamente la ­bicicletta o i mezzi pubblici. Aneddoti e consigli.
Leggere l`articolo
Il futuro del Museo alpino è nelle mani della politica
Il futuro del Museo alpino è nelle mani della politica

Il futuro del Museo alpino è nelle mani della politica

La Confederazione ha drasticamente ridotto il suo sostegno al Museo alpino svizzero. 
In dicembre, il parlamento dovrebbe rivoltare questa decisione. A tale scopo, il museo ha cambiato categoria ed è ora una rete.
Leggere l`articolo
Feedback